SHODO ITALIANO Mostra a Livorno [Gallery]

by Oriente_asd - 15 novembre 2015

SHODO ITALIANO “Arte della calligrafia giapponese”

Venerdì 13 Novembre ore 17,00  INAUGURAZIONE e dimostrazione di Shodo del Maestro Norio Nagayama Degustazione di tè giapponesi a cura di Teeria “Arte di Vivere”

Riportiamo una parte del bell’articolo fatto da Chiara Lo Re su tuttomondonews.it

Shodō italiano: l’arte della scrittura del sé

La lettura rende un uomo completo, la conversazione lo rende agile di spirito e la scrittura lo rende esatto.
– Francesco Bacone –

Come può una frase occidentale, descrivere una pratica orientale?

Come può un occidentale esprimersi così bene nella pratica orientale?

“Esatto” è la parola del concetto comune, che descrive meglio l’individuo che pratica la calligrafia, e che in essa si rispecchia; questa antica arte mette a dura prova chi la pratica,  non ammettendo sviste o false verità.

Ognuno è ciò che scrive in quel momento, ciò che la sua energia fa uscire dal suo gesto, che andrà a riempire uno spazio vitale e storico, e che rientra nella resa complessiva del risultato.

Una filosofia quindi, una meditazione, che trova il suo incipit nell’antica Cina e con il tempo viene assorbita e rielaborata dalla cultura giapponese, e che si scontra con l’Occidente ed il suo concetto di scrittura: non si tratta solo di parole, non si tratta solo di inchiostro, non si tratta solo di gesti. Il pennello è un’emanazione della persona, perciò neanche il termine “calligrafia” è corretto perché non riesce ad esprimere la complessità e la difficoltà di quest’arte composta da più vie, da più stimoli, da più radici.

In questo tipo di arte non si parla di gesto come figura, ma di gesto come creazione: c’è una ritualità dietro ogni movimento, frutto non solo di un buon esercizio, ma anche di una padronanza di sé e dello spazio.

Il termine identificativo è quello di “Shodō”, che significa “via della scrittura”, e lo si rintraccia nella lingua giapponese per tramutare ciò con cui in Cina si chiamava “arte della scrittura”: questo è composto dai due ideogrammi che identificano l’azione dello scrivere e quella del percorso necessario che porta al risultato più vero.

Il concetto di percorso, dato dal temine “dō”, è quello veramente caratterizzante poiché esso viene usato ancora oggi per identificare e distinguere il fare pratico proprio di un’arte che, in quanto tale, implica impegno costante e perfezionamento continuo.

Ed è proprio questo tipo di energia che trasmette la mostra “Shodō Italiano- Arte della Calligrafia Giapponese” inaugurata il 13 novembre presso i Granai di Villa Mimbelli di Livorno. La mostra, che durerà fino all’ 8 dicembre, è organizzata grazie al prezioso connubio tra il Comune di Livorno e l‘Associazione Asd Oriente, ed ha la sua grande importanza nell’essere la prima mostra italiana di questo tipo di arte: esordendo a Tokyo lo scorso anno presso l’Istituto Italiano di Cultura, essa ha mostrato la potenza espressiva di questa contaminazione culturale tra Italia e Giappone, che ha visto una nuova via di questa disciplina, stupendo molto per la sua particolarità.

In occasione dell’inaugurazione, abbiamo intervistato il Maestro titolare della Scuola Italiana di Calligrafia Bokushin Kai, Norio Nagayama autore di molti libri sulla materia, ed importante insegnante dell’arte della calligrafia in Italia.

Continua a leggere…

Orario:
Venerdì 13 Novembre 17.00 – 19.00
Aperta ogni venerdì, sabato e domenica

Visite guidate:
a cura dell’associazione ASD Oriente
per informazioni info@orienteolistica.it
venerdì solo pomeriggio ore 16/19
sabato e domenica ore 10/13 e 16/19

Scrivi un commento